Il Cammino nelle Terre Mutate da Castelluccio a L'Aquila

- 5 NOTTI -

🗓 da martedì 25 aprile 2023 alle 08:30 a domenica 30 aprile 2023 alle 13:30

Appennino Centrale - Norcia (PG)

Immagine evento

in Viaggi e trekking di più giorni - Guida Marta Zarelli

📈 Caratteristiche dell'itinerario


Lunghezza: 17 Km


Dislivello: 500 m


Tempo di percorrenza effettivo (escluse le pause): 5 ore


Difficoltà: Impegnativa(Scala CAI: Escursionistica)

💪 Requisiti richiesti

  • Avere buona preparazione fisica

ℹ️ Descrizione generale

Un Viaggio Solidale da Castelluccio a L'Aquila

Il Cammino nelle Terre Mutate è un percorso solidale e di conoscenza, nato e voluto dal basso in seguito agli eventi sismici del 2016. Per non dimenticare le aree gravemente colpite dal terremoto e le problematiche che stanno attraversando si è fatta strada l’idea di una fruizione lenta di questi territori, che garantisce un momento di relazione profonda con l’ambiente naturale e con le persone che vivono il Centro Italia trasformato, legando una vasta area sismica dell’Appennino, da Fabriano a L’Aquila.
Cinque giorni di cammino per un viaggio di scoperta lungo l'Appennino Umbro. Durante questo viaggio si attraverseranno gli altopiani di Castelluccio di Norcia, famosi per le fioriture estive, e passata l'antica Via Salaria si continuerà verso il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Saranno proprio questi ultimi a fare da scenario nelle ultime tappe, prima dell'arrivo a L'Aquila.

Una quota di viaggio verrà versata a realtà locali che operano nel territorio, per questo tratto l’associazione APE Roma a supporto del progetto Mappa Escursionistica di Campotosto.


___________________________________________________________________________________________________________________________________

25 Aprile (giorno 1)

Appuntamento in piazza a Castelluccio di Norcia ore 8.30

Castelluccio - Accumoli 

Ore 9.00 partenza per il primo giorno di cammino lungo la tappa che ci porterà ad Accumoli, uno dei comuni più devastati dai terremoti del 2016-17, passando nelle vicinanze dell'epicentro del terremoto del 24 agosto 2016. La tappa è di media difficoltà e lunghezza. La prima parte del percorso si svolge nell'angolo sud-orientale del Parco Nazionale dei Monti Sibillini e per quasi tutta la sua durata si affaccia sul territorio del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Si attraverserà il magico scenario dei Pantani di Accumoli, un sito di interesse comunitario minacciato dalla speculazione edilizia post.sisma. Arrivati all’Agriturismo conoscere Katia e la sua famiglia, sarà un’esperienza indimenticabile.

Dati itinerario

  • Lunghezza: 24,4 Km 
  • Dislivello +568 m, -940 m
  • Tempo di percorrenza: 6 h (pause escluse)

Racconti agrituristici durante l'aperitivo, cena.
Sistemazione in agricamping - mobilhome (cena)

26 Aprile (giorno 2)

Accumoli - Amatrice 

Tappa da Accumoli ad Amatrice, la città simbolo del terremoto di agosto 2016. Il percorso alterna tratti su asfalto a tratti su sentiero. Lungo il percorso si incontrano diversi centri abitati, o meglio ciò che ne rimane ed alcuni nuclei SAE, che permettono di rendersi conto dei danni subiti e della situazione attuale. L'arrivo ad Amatrice è sicuramente forte, la città storica è completamente da ricostruire.

Dati itinerario

  • Lunghezza: 17,5 Km
  • Dislivello +675 m, -603 m
  • Tempo di percorrenza: 5 h (pause escluse)

Sistemazione in hotel (colazione, cena)

27 Aprile (giorno 3)

Amatrice – Campotosto

La tappa ripercorre gli antichi sentieri che dall'abitato di Amatrice conducevano agli stazzi montani e a Campotosto; è di media lunghezza e non presenta particolari difficoltà. Le cime della Laga veglieranno per tutta la giornata sul cammino che sarà prevalentemente su sentieri segnati. Il dislivello si concentra soprattutto nella salita alle Macchie Ardenze da cui si gode lo spettacolo del lago di Campotosto e del versante nord-occidentale del Gran Sasso. La tappa ha un grande valore naturalistico: in primavera la fioritura è tra le più varie e colorate dell'Appennino, e in ogni stagione non è raro imbattersi in lepri e caprioli. Visita alla Fonte della Tessitura e sistemazione.

Dati itinerario

  • Lunghezza: 16,2 Km 
  • Dislivello +653 m, -267 m
  • Tempo di percorrenza: 4h 30 (pause escluse)

Sistemazione in appartamento (colazione, cena)

28 Aprile (giorno 4)

Campotosto - Mascioni

Per un tratto si tornerà sui passi della tappa precedente, fino alla cima del Monte Cardito, per proseguire a sud ovest in direzione della frazione di Poggio Cancelli. Tra la cima del Monte Coculle e le viuzze oggi quasi abbandonate del piccolo borgo, si attraverserà una zona ricca di ginestre e discese su pianori erbosi. Arrivati all'altezza della diga, inizia la salita al pianoro sommitale di Monte Mascioni. Obbligatorio fermarsi a contemplare l'indimenticabile pa-norama: sovrano incontrastato, tra i monti e le vette appenniniche che si lasciano contemplare da questa nascosta e preziosa terrazza, il massiccio del Gran Sasso. Si continua in discesa fino al centro abitato di Mascioni, ormai sul braccio opposto del lago. Sistemazione in struttura e passeggiata per il paese.

Dati itinerario

  • Lunghezza: 15 Km 
  • Dislivello +550 m, -503 m
  • Tempo di percorrenza: 4 h (pause escluse)

Sistemazione in agriturismo (colazione, cena)

29 Aprile (giorno 5)

Mascioni - Collebrincioni

Una delle tappe più belle, seppur molto lunga, traghetta il camminatore dai paesaggi verdi e dolci della Laga alle altezze granitiche del massiccio del Gran Sasso. Il dislivello è contenuto e si concentra soprattutto nella breve risalita che conduce alla cappella di San Vincenzo e alla strada provinciale del Vasto. La parte finale della tappa, che si snoda lungo il confine sud-occidentale del Parco, attraversa un magnifico altopiano per poi scendere verso la piccola frazione di Collebrincioni, offrendo panorami mozzafiato sui monti abruzzesi e sulla conca aquilana. Dopo l’arrivo in paese, sistemazione e relax prima dell’incontro con la ProLoco del paese.

Dati itinerario

  • Lunghezza: 25,5 Km 
  • Dislivello +600 m, -900 m
  • Tempo di percorrenza: 6 h 30 (pause escluse)

Sistemazione in agriturismo (colazione, cena)

30 Aprile (giorno 6)

Collebrincioni – L’Aquila

L'ultima tappa del Cammino è una gradevole passeggiata che in due ore circa condurrà nel centro della città de L'Aquila, entrando dal quartiere di San Giuliano. Dopo una breve deviazione alla Fonte Vecchia, da poco restaurata, si prende il sentiero che scende al santuario alla Madonna Fore, chiesetta amatissima dagli aquilani e meta prediletta delle loro passeggiate domenicali. Lungo il sentiero a fare da protagonisti sono i profili della Majella, del Sirente, del Monte Ocre, e la bella vista su L'Aquila. Entrati finalmente in città, una breve passeggiata per le vie del centro condurrà alla famosa Basilica di Santa Maria di Collemaggio, meta del Cammino nelle Terre Mutate, meta finale del viaggio.

Dati itinerario

  • Lunghezza: 9 Km 
  • Dislivello +110 m, -510 m
  • Tempo di percorrenza: 3 h

Fine viaggio

Servizi inclusi (colazione)

________________________________________________________________________________________________________________________________

La quota comprende:
- Pernottamento in stanze doppie/triple/quadruple
- Cene dal giorno 1 al giorno 6, con bevande (acqua e vino) incluse
- Guida Ambientale Escursionistica con assicurazione R.C.
- Transfer bagagli per ogni tappa
- Assicurazione medico-bagagli
- Transfer privato per rientrare a Castelluccio di Norcia

La quota non comprende:
- Tutti i pranzi
- Tutto ciò non mensionato nei servizi inclusi

________________________________________________________________________________________________________________________________

Info e Prenotazioni

Passamontagna Viaggi - info@passamontagnaviaggi.it - T. +39.3334310165

Cani non ammessi a questa proposta Ci dispiace ma questa proposta non consente la partecipazione di cani.


Stampa o salva in PDF questa proposta

🚗⌚️ Ritrovo: luogo ed ora

Ritrovo principale Ore 8.30 Castelluccio di Norcia, 06046 Castelluccio PG, Italia, Castelluccio

💶 Prezzo


Adulti
€ 620
servizio Guida Ambientale

Potrai pagare in contanti direttamente sul posto al termine dell'escursione 🙂.

Itinerario valido per la Passamontagna Card Itinerario valido per la Passamontagna Card

👕 Abbigliamento e 🎒 zaino

• Scarpe da trekking.
• Maglia leggera, meglio se in tessuto traspirante.
• Pantaloni (meglio lunghi) leggeri o di medio spessore in base al meteo.
• Cappello con visiera e occhiali da sole.
• Zaino piccolo per escursione giornaliera.
• Giacca anti pioggia o K-way.
• Borraccia da almeno 1 litro.
• Pile leggero e pile pesante.
• Crema solare.

Recensioni - Dicono di noi

Passamontagna Trekking - Escursioni guidate a piedi

 

Prenotazione online per Il Cammino nelle Terre Mutate da Castelluccio a L'Aquila.

Per partecipare è richiesta la prenotazione.

Marta Zarelli

Guida Ambientale Escursionistica

Guida Marta Zarelli

O scrivi qui

Leggi
Condividi evento

Invia questo evento ad un amico/a


Link di questo evento


👈 Viaggio Precedente
Martedì 4
Aprile
2023
08:30 - 16.30
Difficoltà: Impegnativa
Viaggio successivo 👉
Martedì 20
Giugno
2023
08:00 -
Difficoltà: Bassa
Islanda (Islanda)

Sfoglia il Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Elenco dei viaggi in programma

© 2022 Passamontagna.org - Cookie Policy Privacy Policy
PASSAMONTAGNA è progetto di Marta Zarelli (P.Iva 02074570439), Tommaso Fagiani (P.Iva 01873150435), Maurizio Fusari (P.Iva 01736130434), Niki Morganti (P.Iva 02742030428)

Questo sito utilizza cookie tecnici ma non di profilazione

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni clicca qui

Accetto